Le liste di attesa per la sanità sono sempre più lunghe

Qual'è lo scenario post-covid nella nostra sanità? La situazione d'emergenza generata dalla diffusione del virus ha scavato una voragine nel diritto alla salute dei cittadini: anche i pazienti con patologie importanti e malati cronici hanno dovuto aspettare mesi prima di riuscire a prenotare una visita di routine, perché oggi, “a differenza di ieri”, dobbiamo fare i conti anche con uno tsunami di prestazioni che durante il lockdown sono state sospese e che ancora oggi attendono una risposta. In Lombardia non c’è ancora un piano di recupero delle liste di attesa per le visite ambulatoriali e i ricoveri, in Sardegna l’attesa si allunga di 100 giorni, a completare il quadro i numeri offerti sul Corriere della Sera da Dataroom, secondo cui in questi mesi sono saltati 12,5 milioni di esami diagnostici, 20,4 milioni di analisi del sangue, 13,9 milioni di visite specialistiche e oltre un milione di ricoveri 
La lunghezza di queste liste era già problematica prima del blocco parziale delle attività ambulatoriali nel periodo acuto della pandemia, ma ora ha raggiunto dimensioni paradossali e intollerabili. 
Chi ci rimette in questa situazione? Sicuramente la salute di tante persone!!
La mutualità assume un ruolo fondamentale per garantire sicurezza e una migliore assistenza sanitaria per noi e per le persone che amiamo!!



Dove puoi trovarmi

Qui troverai tutte le informazioni per contattarmi

Contatti

Annalisa

via pace 7
20097 - san donato milanese
Seguimi

Per una prima consulenza, scrivimi!